Stagione di successi per il Judo Kiai Atena

Anche quest’ultima stagione è stata intensa , pieno di attività e di risultati di prestigio per il Judo Kiai Atena di Portogruaro. Tra i risultati più importanti sono le convocazioni in nazionale nella specialità del Kata dei giovani Andrea Rizzetto e Drigo Tommaso due atleti che quest’anno hanno avuto un notevole esploit con risultati di prestigio; con 14 presenze alle gare:  3 medaglie d’oro, 1 argento, 3 bronzi, due presenze in Azzurro nell’European Cup a Malta e Torneo Eju a Bruxelles che vanno ad aggiungersi agli altri due azzurri Marco Durigon e Marco Dotta.

Per quanto riguarda gli agonisti di shiai ottimi i risultati nelle categorie agonistiche degli esordienti A con i promettenti Di Luca Paco e Curci Ludovico in primo piano e che nelle gare del 2017 disputate non hanno mai mancato la medaglia, per Di Luca Paco la soddisfazione per la vittoria nella classifica regionale Veneta degli esordienti A con ben 7 primi posti ai vari trofei regionali e interregionali e per Ludovico Curci giunto secondo nella numerosa classifica dei 45 KG. anche lui con 7 medaglie vinte tanto da meritarsi entrambi la convocazione ad un CAMPUS di quattro giorni a Castel Tesino con la rappresentativa regionale veneta.

Tra gli altri atleti più grandi che hanno vinto delle medaglie nel settore agonistico sicuramente Il più rappresentativo è stato Alessio De Bernardis con 9 gare effettate in tutta Italia da atleta con la partecipazione ai campionati Europei Master di Zagabria sia in gara individuale che a squadre con la rappresentativa Italiana.

Hanno vinto medaglie anche Zanco Franco Mirko , De Micheli Giordano, Choukri Khalil, Zonta Giulia , Bozza Caterina , Romeo Benedetta, Zanco Alessandro, Zanon Francesco, Rizzetto Lorenzo e tanti altri , menzione a parte anche per Marco Dotta che malgrado i suoi impegni di Maestro e stato capace di vincere medaglie oltre che nel settore Kata anche nelle gare del campionato Italiano Master di Cittadella 2°cl. e di Tarcento 1°cl. raggiungendo con la partecipazione agli Europei Master di Zagabria la 300° presenza alle gare! .Per il settore bambini – ragazzi la società ha incrementato la partecipazione alle gare focalizzandosi soprattutto nelle fascie 2006-7-8 , ben 42 bambini hanno partecipato alle gare dal campionato provinciale Libertas a Pordenone e ai tornei delle cinture della provincia di Venezia e il Criterium FVG e tra gli atleti che si sono distinti e più promettenti spiccano i nomi di Eliana Tollardo vincitrice della speciale classifica dell’anno sociale ed a seguire  Maria Collavitti , Aurora Milanese, Tommaso Piscicelli , Gabriel Giacomini , Alexander Piccolo e Daniel Caltanisetta atleti che hanno anche partecipato allo stage internazionale di Piancavallo.

Sul finire dell’ anno ancora due promozione a cintura nera di Giulia Zonta e Benedetta Romeo entrambi atlete di Kata e la promozione ad Aspirante Allenatore Judo di Andrea Rizzetto e la promozione ad Istruttore di Difesa personale M.G.A. di Gentile Giuseppe che vanno ad aggiungersi al folto staff di insegnanti tecnici presenti nella società.  Ma il Judo kiai non è solo Judo infatti sono stati ben 44 le persone che hanno effettuato il corso di autodifesa M.G.A. organizzato con il patrocinio del comune.

E’ per finire si è consolidato moltissimo il gruppo del Nordic Walking Portogruaro in seno al Judo Kiai che ha visto varie iniziative e soppratutto l’appuntamento fisso bisettimanale del gruppo delle camminate nordiche in partenza dal palazzetto dello sport , i corsi base di Nordic Walking , le uscite in Brussa e la partecipazione ad alcune gare agonistiche di Nordic Walking. Per questo si stà ampliando sempre di più l’organigramma tecnico di questa disciplina sportiva grazie all’innesto dei nuovi operatori sportivi Libertas di Nordic Walking;  Silvia Zuffi, Renza Panigutto e Virgilio Fagotto che sono stati promossi di recente e che vanno ad aggiungersi agli Istruttori presenti e al formatore di disciplina di Nordic Walking e Judo Marco Dotta;  corso effettuato alla scuola nazionale del CONI a Roma.

Articolo pubblicato su TREMILA SPORT